La tecnica di cottura in riduzione a gran fuoco che utilizziamo, ci permette di ottenere colori cangianti, riflessi iridescenti, così ogni pezzo risulta con caratteristiche uniche, e spesso inimitabili. I temi decorativi sono reinterpretazioni storiche o del tutto originali, in linea con lo spirito di ricerca che contraddistingue questo territorio.

The baking with blast-fire reduction technique that we use allows us to obtain shimmering colors, iridescent reflexes, so that every piece has unique, often inimitable features. The decorative themes are historical reinterpretations or completely original ones, but always on that path of research that makes this territory so distinct.




Ispirazione classica

 

Faenza, patria nel tardo medioevo dell'arte ceramica. Sicuramente i ceramisti dell'epoca cercarono di imitare porcellane e ceramiche dipinte provenienti dall'asi e dal medio oriente. Nel 1500 Faenza si distingue da altri centri di produzione ceramica per la raffinatezza che raggiunge nel decoro, perfetta sintesi del rinascimento, e giunge a definire i propri stili, che riassumono la cultura del momento, d'influenza bizantina, romana, orientale, islamica. Da questa tradizione deriva la nostra ricerca decorativa, che definiamo "mediterranea".

A classical inspiration

 

Faenza, home of the art of ceramics during the late Middle Ages. The ceramists of that time definitely tried to imitate the porcelain and painted ceramics that were coming from Asia and Middle East. During the 16th century, Faenza stood out from the other ceramic production centres, and defined its own style, that sums up the culture of the era, a mix of Byzantine, Roman, Eastern and Islamic elements. From this tradition results our decorative research, that we like to define "Mediterranean".



La lavorazione

 

Dal calanco l'argilla viene estratta allo stato di zolla e viene lsciata purificare all'aperto da pioggia e gelo, che ne lavano via i detriti solidi.
Raffinata da sostanze organiche e poi finemente tritata, viene riportata allo stato plastico necessario per la lavorazione al tornio.
Dal torniante viene trasformata in vasi, ciotole o piatti. Dapprima essiccati parzialmente per permettera la rifinitura nei dettagli, poi ad essicamento completo, segue la cottura a 960°C.
L'oggetto così ottenuto è una terracotta porosa, di colore rosso chiaro per presenza di ossido di ferro, idonea ad accogliere un rivestimento a base vetrosa e ossidi opacizzanti.
Risulta una superficie bianca su cui è possibile decorare con colori sotto forma di polveri finissime, ottenute da ossidi metallici.
Si procede infine alla cottura di vetrificazione alla temperatura di 920°C.
Tale prodotto si classifica come "maiolica", conosciuto ovunque col nome di "faenza" o "faience".

The working

 

From the "calanchi" (badlands), the clay is extracted in lumps, then left outdoor and exposed to rain and cold,
that will wash away solid impurities.

After being cleaned from the organic residues and finely chopped, the clay is brought back to its
plastic state to be shaped on the lathe.
Then, the potter turns it into vases, bowls and dishes. These items are dried first, to allow for accurate detailing. Then, once the process is complete, it is baked at 960°C.
The resulting object is a porous terracotta, with a light red color due to the presence of iron oxide,
suitable to host a glass based coating and matting oxides.
The surface now looks white, and it can be decorated with colours in the shape of extra thin dust,
created though metallic oxides.
Finally the vitrification baking takes place, at a temperature of 920°C. Such product is named "maiolica", renowned all over the world under the name of "faenza" or "faience".